Fashion: come avere successo su Amazon Parte 1: Lanciare il brand

By Adglow

Anche se di solito viene associato ad altre categorie di prodotto, Amazon offre un potenziale enorme per i brand del fashion. Basti pensare che lo scorso anno, negli Stati Uniti, il marketplace è stato responsabile per il 12% di tutti i capi di abbigliamento venduti, e per il 35% di quelli transati online (fonte: Wells Fargo).

Con un tale giro d’affari e opportunità di business, vendere abbigliamento e prodotti tessili su Amazon costituisce sempre più una scelta obbligata. Stiamo parlando di quei prodotti che lil marketplace classifica come abbigliamento, scarpe, gioielli, orologi, valigie e borse. Tuttavia, vendere vestiti su Amazon può essere complesso.

Per lanciare con successo un fashion brand sul marketplace di Amazon, è una buona idea creare un piano strategico e una roadmap, per focalizzarsi fin da subito sulle actions più importanti. Noi consigliamo di lavorare su un piano iniziale di almeno 3 mesi, per iniziare a vedere risultati significativi sul canale di vendita.

Ecco quindi la nostra guida in due parti che illustra come i brand del fashion possono avere successo sull’eCommerce più importante al mondo.

pexels-godisable-jacob-932401-1920x1080Come lanciare un brand fashion su Amazon 

Il primo mese dovrebbe iniziare con il caricamento del catalogo prodotti su Amazon. Questo include iscriversi alla Brand Registry, assicurarsi che gli ASIN siano “Retail Ready”, e determinare le opzioni logistiche più appropriate per il modello di business dell’azienda.

Brand Registry

Per un brand di moda con marchio registrato, è altamente suggerito di iscriversi alla Brand Registry di Amazon. Il Brand Registry segnala ad Amazon che il marchio è di proprietà dell’azienda, cosa fornisce vantaggi e strumenti in più rispetto ai rivenditori di terze parti – molti degli strumenti che consigliamo sono proprio ad appannaggio esclusivo dei proprietari di brand.

La tutela del marchio è un punto particolarmente rilevante per l'industria della moda e del lusso, per via delle ben note pratiche di contraffazione. A tale proposito, l’iscrizione alla Brand Registry di Amazon permette ai brand del fashion di proteggere sia la propria reputazione sia i loro clienti, per evitare che acquistino capi falsi o contraffatti.

I tool forniti ai proprietari di brand autorizzati offrono tra le altre cose la possibilità di cercare il nome del brand, marchio registrato o prodotto, e trovare tutti gli ASIN corrispondenti all'interno del marketplace di Amazon. Allo stesso modo, è possibile anche caricare una foto del tuo prodotto per trovare immagini simili o schede prodotto che potrebbero costituire una violazione del copyright. Queste funzionalità permettono di avvisare in maniera tempestiva Amazon in merito alle contraffazioni del brand, assicurando che venga rappresentato in modo positivo e fedele su tutti i marketplace di Amazon. È importante reclamare il proprio brand su Amazon, in quanto la possibilità di contraffazioni, inserzioni duplicate o rivenditori non autorizzati può incidere sulla reputazione sul marketplace, e di rimando impattare su vendite e tasso di conversione.

Può valere la pena anche fare richiesta per partecipare a Project Zero di Amazon. Si tratta di un’iniziativa che fornisce ai seller un’autorità ancora maggiore sul proprio brand, inclusa la possibilità di rimuovere inserzioni dei prodotti in modo indipendente, senza l’intervento del marketplace.

Retail Readiness

Molti brand credono che nel momento in cui i loro prodotti vengono messi su Amazon, inizino subito a essere cercati e acquistati dagli utenti. Ma in realtà non è affatto così. Ogni ASIN deve essere “Retail Ready” per avere successo sul marketplace. Essere Retail Ready concerne le modalità di presentazione degli articoli: gli acquirenti non possono toccare o vedere il prodotto in questione, e quindi hanno bisogno di molti dettagli e informazioni per essere rassicurati e persuasi all’acquisto. Non è una novità per i marchi della moda, che ad esempio devono sempre tenere in conto le taglie o colori quando vendono online. La differenza con il proprio eCommerce proprietario, però, riguarda la competizione con migliaia di altri annunci e di venditori.

Essere Retail Ready è quindi fondamentale per migliorare il tasso di conversione. Le aree da ottimizzare sono:

1. Immagini

Le immagini sono uno dei primi elementi che i consumatori guardano, quindi è fondamentale che le fotografie principali e secondarie siano tutte di alta qualità e su uno sfondo bianco. Tutti gli spazi disponibili per le foto rappresentano opportunità per mostrare il prodotto.

2. Titolo del prodotto

Questa è la prima cosa che gli utenti vedranno nei risultati di ricerca. Il titolo del prodotto su Amazon deve essere conciso e rilevante per attrarre gli utenti. Ad esempio, il titolo potrebbe includere tuo brand, la categoria, il nome e la taglia. 

3. Inserire le varianti

Le varianti di colore e taglia dei capi di abbigliamento dovrebbero essere inserite all’interno di una struttura di ASIN Parent e Child. Questo permette di presentare in maniera migliore i prodotti e rende più facile agli utenti la ricerca delle varianti che desiderano, migliorando così la customer experience.

4. Elenchi puntati

Offrono ai clienti gli strumenti per capire se il prodotto è adatto alle loro esigenze. Per questo, dovrebbero essere chiari, e promuovere una caratteristica individuale del prodotto. Ci dovrebbero essere almeno 5 bullet point, per evidenziare le principali caratteristiche distintive dell’ASIN.

5. Descrizione del prodottoamazon1-1

La descrizione aiuta a vendere non solo il prodotto, ma anche il brand. Una descrizione Retail Ready presenta l’articolo con dovizia di particolari e risponde a qualsiasi domanda che il cliente può avere dopo aver letto i bullet point. Le descrizioni più efficaci sanno bilanciare la presenza di keyword in ottica SEO e la ricchezza di informazioni sul prodotto, mantenendo alto l’interesse e la curiosità del cliente.

 

 

Opzioni di Consegna  

Esistono 2 opzioni disponibili per i Seller che vendono su Amazon: FBA (Fulfilment by Amazon) e FBM (Fulfilment by Merchant). La differenza principale tra le due è che i venditori con FBA inviano i prodotti ai magazzini di Amazon, che vengono poi spediti ai clienti al momento dell’acquisto; i venditori con FBM, al contrario, spediscono i prodotti direttamente ai clienti. Qual è la scelta giusta per i brand del fashion? Dipende dalle capacità logistiche e organizzative, anche se in linea di principio questo tipo di articoli tende a essere più adatto per l’FBA.

FBA

I venditori FBA utilizzano i servizi di spedizione e consegna di Amazon per inviare i loro prodotti ai clienti e garantire una consegna veloce ed efficiente. I Seller FBA mantengono il controllo dei prezzi dei loro prodotti, ma per utilizzare il servizio di Amazon devono pagare le commissioni di spedizione e di stoccaggio in base alle dimensioni e al peso degli articoli.

Gli articoli di abbigliamento sono indicati per la consegna FBA, poiché sono prodotti piccoli e leggeri che non richiedono molto spazio per l'immagazzinamento, si vendono velocemente e hanno spesso margini di guadagno significativi. Di conseguenza, i brand possono trasferire una porzione significativa dello stock nei centri di distribuzione Amazon senza pagare commissioni esorbitanti per via delle dimensioni o peso dei prodotti.

Amazon Prime

Prendere parte ad Amazon Prime è fondamentale per ottimizzare la presenza organica sul marketplace e incrementare le vendite, dato che i clienti Prime tendono a comprare più spesso dei non iscritti. Inoltre, i brand con il badge Prime tendono ad essere automaticamente considerati più affidabili dai consumatori, il che migliora ulteriormente il tasso di conversione. I venditori FBA sono automaticamente idonei per Prime, in quanto Amazon garantisce che i prodotti siano consegnati dai loro centri di logistica al consumatore in tempi brevissimi. Anche i venditori FBM possono diventare idonei a Prime, se dimostrano ad Amazon di poter fornire un servizio clienti adeguato agli standard Amazon, e diventare così un account SFP (Seller Fulfilled Prime).

Amazon Sponsored Products

Una volta ottimizzato il marketplace, e stabiliti quali siano gli ASIN fashion più performanti, è opportuno iniziare a promuoverli con inserzioni Sponsored Product. Questo tipo di annunci invitano gli utenti del sito o app a visitare la pagina di prodotto di uno specifico ASIN. Le inserzioni Sponsored Products sono di solito visualizzate nei risultati di ricerca, anche nella posizione Top of Search dove acquisiscono massima visibilità. È anche possibile mostrarli in altre pagine di prodotto, per intercettare chi sta visualizzando i prodotti dei competitor.

I prodotti fashion più venduti, di conseguenza, funzionano meglio perché hanno già un tasso di conversione alto, che si alza ancora di più se gli utenti vedono il prodotto prima degli altri. Bisogna però tenere in considerazione che gli Amazon Sponsored Products sono attivabili solo il venditore si sta attualmente aggiudicando la Buy-Box – nel caso non fosse così, questa dovrebbe diventare la priorità.

Scopri di più

This article comes courtesy of Molzi, our Amazon specialist parter.
Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul sito di Molzi, il nostro partner full-service su Amazon.

SCARICA LA TUA GUIDA ALL'ADVERTISING SU FACEBOOK

Tuffati nel mondo dell'advertising su Facebook

Scarica la guida e scopri suggerimenti, idee e ispirazioni per trarre il massimo da questa incredibile piattaforma di advertising.

Scarica subito

Facebook-Guide-Mockup.png